📖 Oscillatori - Stocastico

Articolo di Luca Bardolla

Lo stocastico è un oscillatore.

Inventato da George Lane, questo oscillatore ha lo scopo di identificare il tempo di ingresso a mercato, anticipando il momento in cui il prezzo può invertire la propria direzione. In base alla grandezza del periodo impostato l’oscillatore avrà una sensibilità maggiore o minore agli andamenti ondulatori del prezzo.

L’utilizzo di questo oscillatore viene spesso fatto in unione ad altri strumenti di analisi.

Nello specifico, se lo stocastico fornisce indicazioni sull’andamento oscillatorio del prezzo bisogna avere uno strumento con informazioni riguardanti il trend e questo per potersi direzionare in maniera corretta nei possibili punti di inversione del prezzo.

Il prezzo, nel muoversi in trend da un punto A ad un punto B, continua a creare movimenti ondulatori.

L’oscillatore stocastico, identificando aree di ipercomprato e di ipervenduto, fornisce informazioni sulla probabilità che il prezzo cambi direzione. In base al tipo di trend si utilizza lo stocastico per capire quando il prezzo inverte la sua direzione.

In un trend rialzista fasi di ipercomprato identificano probabili inversioni ribassiste, zone di ipervenduto identificano probabili ripartenze del trend.

L’importanza del supporto o della resistenza faranno si che il prezzo cambi la sua direzione per un periodo breve o che cambi completamente.

Le zone più significative sono quelle in cui il l’oscillatore i trova nelle fasce estreme, sopra l’80 e sotto il 20.

  • Quando le due linee si incrociano in zona di ipercomprato e la linea blu torna sotto il livello di 80 abbiamo alta probabilità di inversione ribassista.
  • Quando le due linee si incrociano in zona di ipervenduto e la linea blu torna sopra il livello di 20 abbiamo alta probabilità di inversione rialzista.

Come noti dall’immagine sopra ho unito all’oscillatore le trendline per farti identificare meglio qual è il trend del tasso di cambio.

Sapendo qual è il trend sappiamo come interpretare la probabile inversione del prezzo.

Nota anche i pattern di candele che si formano nella posizione dei supporti e resistenze.

Sotto trovi un’immagine in cui su un grafico orario di EURUSD vedi la formazione di semplici supporti e resistenze orizzontali. Nota come, alla comparsa di tripli massimi e di tripli minimi, l’informazione fornita dall’oscillatore permette di prevedere la futura direzione del prezzo.

Quando si hanno supporti e resistenze importanti, sia dinamici che statici, il segnale dell’oscillatore permette di identificare con precisione i punti in cui il prezzo cambia direzione. Nota anche i pattern di candele presenti.

Sotto invece, lo stocastico è utilizzato insieme a 3 medie mobili e a trendline semplici. Fai attenzione alle fasi di ipercomprato e di ipervenduto evidenziate.

Sono le fasi in cui tutti gli strumenti forniti sono coerenti tra loro e danno un’immagine chiara di quello che sta accadendo nel mercato, fornendoci probabilità maggiori fare una previsione esatta.

Al tuo successo !

Luca 🙂

Inizia ora a fare trading !

Scopri sul sito il percorso completo per chi parte da zero, le coaching private, i master ed i videocorsi.

Clicca il tasto sotto per essere contattato subito da un consulente.

RICHIEDI INFO SUI CORSI DI TRADING
Close

Se vuoi imparare a fare trading sei nel posto giusto, sono un trader professionista da 15 anni ed ai miei corsi di formazione hanno partecipato oltre 2000 persone in tutta Europa.

Per insegnarti ho creato e perfezionato negli anni due strumenti didattici unici e particolari:
- Il videocorso completo
- La SalaTrading™ 

Sei arrivato in un posto dove non impari cose base o semplici, qui hai un percorso professionale studiato in ogni dettaglio per renderti operativo sui mercati finanziari in poche ore e renderti un trader capace di operare in totale autonomia.